Produzioni Televisive e Artistiche

HOME - NEWS

Le news:

News del 01/07/2017

MOSTRA SUL SET CON FELLINI

CINECITTÀ SI MOSTRA presenta SUL SET CON FELLINI Fotografie di Tiziana Callari dal film Intervista dal 15 giugno al 17 settembre 2017 c/o Cinecittà Studios, Via Tuscolana 1055, Roma Quello tra Federico Fellini e Cinecittà fu un legame durato tutta la vita. In occasione degli 80 anni degli studi cinematografici e dei 30 anni dall’uscita del film Intervista, quel legame viene oggi raccontato con la mostra SUL SET CON FELLINI di Tiziana Callari, la fotografa romana che ha seguito per nove mesi le riprese del film catturando frammenti inediti della vita del Maestro sul set. Cinecittà e il mitico Teatro 5, così amati dal regista, diventano luogo delle riprese e protagonisti del film in un immaginifico racconto tra finzione e realtà, dove la storia del cineasta si sovrappone a quella di Cinecittà. La mostra presenta venti fotografie in bianco e nero e un video inedito che svelano al pubblico la visione del cinema del regista riminese, il suo lavoro e la sua vita dietro la macchina da presa. Il procedere silenzioso sul set, seguendo passo dopo passo i movimenti del Maestro ha consentito a Tiziana Callari di restituirci, attraverso uno sguardo intimo e personale, un Fellini inedito, lontano dall’ufficialità delle foto di scena. Trovano spazio in mostra oggetti e lettere che ricordano il Maestro insieme ad appunti e disegni elaborati dalla fotografa durante le riprese del film. Un incontro, quello della fotografa con il regista, frutto della determinazione di Tiziana Callari che fin da ragazzina coltiva la passione per la fotografia e rimane affascinata dai film di Fellini: dopo essersi improvvisata sarta e assistente operatrice negli studi di Cinecittà, arriva sul set di Intervista dove finalmente conosce il Maestro. Tiziana Callari inizia a lavorare al film come comparsa, ma non abbandona mai la sua Nikon portando avanti il suo progetto fotografico. Nel 1992 nasce l’idea della mostra IL MIO FELLINI, serie di scatti nati tra un ciak e l’altro, tra attori e comparse, che raccontano i retroscena della preparazione di un film, la magia, le luci, le ombre e le illusioni di sogni sul cinema. La mostra SUL SET CON FELLINI è presentata da Cinecittà si Mostra, l’iniziativa espositiva che dal 2011 rende possibile visitare, tutti i giorni (ad esclusione dei martedì*), gli studi cinematografici di Cinecittà, attraverso visite guidate ai set e diversi percorsi di mostra (Girando a Cinecittà, ___ Backstage, Perché Cinecittà) dedicati alla storia del Cinema e ai suoi protagonisti, alla nascita degli Studios e ai mestieri che rendono possibile la realizzazione del film. Allestita nella storica Palazzina Fellini, la mostra si inserisce nel percorso espositivo Perché Cinecittà creando un dialogo aperto con la sala dedicata a Fellini, dove trovano spazio filmati inediti, costumi originali, disegni e immagini del regista presentati in un suggestivo impianto scenografico. Il suo immaginario onirico viene presentato tra le arcate metafisiche del “Colosseo Quadrato”, amatissimo da Fellini e riprodotto dalla scenografia della sala attraverso oggetti simbolici, tratti da alcuni dei suoi film più famosi.




News del 20/05/2017

PLACIDO DOMINGO JR. IN VOLVER

“Volver – Anima Tango” è uno spettacolo oltre il concerto che parla di un ritorno: in una atmosfera suggestiva, fatta di ombre, colori, profumi e rievocazioni, la voce di Placido Domingo Jr cattura il pubblico conducendolo nel suo viaggio segreto, in cui l’intensità della musica, gli abbracci struggenti dei corpi che danzano e la profondità delle parole si fondono in un racconto unico, una emozione che si fa battito, come quando si torna a casa dopo un lungo viaggio e ci si ritrova. Lo stato d’animo del tango è la condizione esistenziale del protagonista, che guarda con nuovi occhi tutto ciò che lo circonda: tutto si trasforma, tutto diventa “Tango”, in un singolare viaggio musicale e umano che va da Gardel a Piazzolla, passando per Bacalov, Modugno, Tenco e tanti altri, e che, accanto a celebri tangos tradizionali, regala una nuova veste a brani altrettanto importanti e conosciuti al grande pubblico. Ad impreziosire lo spettacolo saranno le esecuzioni musicali del Buenos Aires Cafè Sextet, guidato dal bandoneonista e fisarmonicista Cristiano Lui, che cura anche gli arrangiamenti originali, le interpretazioni della cantante e attrice Annalisa Biancofiore e le seducenti danze del corpo di ballo diretto dalla coppia di danzatori e coreografi Pablo Moyano e Roberta Beccarini.




News del 06/01/2017

CONCERTO DELL'EPIFANIA DI RAIUNO

XXII CONCERTO DELL’EPIFANIA: IL SENSO DELL’ATTESA TRA GUERRA E PACE Sergio Cammariere, Mario Biondi, Lina Sastri e N.C.C.P. tra gli ospiti. La novità di Musica giovane Si svolgerà mercoledì 4 gennaio alle ore 20.30 al teatro Mediterraneo di Napoli e sarà trasmesso venerdì 6 gennaio alle ore 9.30 su Rai Uno il Concerto dell’Epifania, storico appuntamento ideato e promosso dall’associazione Oltre il Chiostro onlus di Napoli con la collaborazione dell’associazione Musica dal mondo e la produzione della Melos International di Dante Mariti. Realizzata con il patrocinio della Regione Campania, dell’Ente Provinciale del Turismo di Napoli e del Comune di Napoli, la XXII edizione della manifestazione sarà ispirata al messaggio di Papa Francesco per la 50° Giornata mondiale della pace in cui si ribadisce che guerre, azioni terroristiche, abusi sui migranti e devastazioni ambientali non creano valori duratori. <> ha dichiarato Giuseppe Reale, ideatore della manifestazione <> Da sempre momento di incontro tra musicisti di differente estrazione e provenienza, il Concerto dell’Epifania sarà condotto da Elisa Isoardi e vedrà l’Orchestra di S. Chiara diretta da Renato Serio accompagnare tutti gli artisti in programma. A testimonianza di come l’attenzione per le musiche del mondo sia una dei tratti identitari della manifestazione, la sigla iniziale dell’edizione 2017 vedrà protagonista la Nuova Compagna di Canto Popolare con Napulitane, il brano inedito che ne celebra i 50 anni di carriera. Subito dopo sarà la volta di Tutto quello che un uomo, il delicato canto d’amore scelto da Sergio Cammariere per il suo debutto sul palco del Concerto dell’Epifania. Ancora musica italiana d’autore e ancora parole di speranza con Le ragazze fanno grandi sogni, canzone firmata da Edoardo Bennato che rivivrà nell’originale reinterpretazione di Claudia Megrè. Le sonorità soul segneranno, poi, l’esibizione di Mario Biondi, chiamato a proporre il nuovo singolo Do you feel like I feel. Il tema della pace come antidoto alla violenza riecheggerà nel testo di L’Uomo, brano che vedrà esibirsi la storica band degli Osanna. Il tema della solitudine vinta dall’amore sarà, invece, al centro delle performance di ‘Mbarka Ben Taled, che rileggerà in arabo I I’m a fool to want you di Billie Holiday, accompagnata dalla fisarmonica di Pietro Adragna, e di Souad Massi, cantante algerina che ha iniziato la sua carriera a Parigi dopo aver ricevuto minacce di morte. Di particolare intensità emotiva sarà la partecipazione di Lina Sastri, che leverà la sua voce contro la guerra recitando alcuni versi di Masters of war, la condanna senza appello dei mercanti d’armi scritta nel 1963 dal premio Nobel per la letteratura, Bob Dylan. Dando forza al suo pensiero, l’artista napoletana interpreterà, poi, un’appassionata versione di ’O surdato nnammurato, che proprio alle trincee militari della prima guerra mondiale deve la sua genesi. La scaletta musicale della XXII edizione della manifestazione si completerà nel segno della musica latino-americana con Placido Domingo jr., alle prese con un classico della musica messicana come Perfidia e con Alceu Valença, uno degli esponenti di punta della Musica Popular Brasileira. Per la prima volta in Italia, l’iconico compositore pernambucano darà prova del suo eclettico talento eseguendo La belle de jour nella trascrizione per orchestra del maestro Rodrigo Toffolo. La sigla di chiusura sarà, infine, appannaggio della cantante israeliana Sivan Goldman e di Gino da Vinci per una versione a due voci, in napoletano ed ebraico, di Dicinticelle vuje. Come ormai tradizione, il Concerto dell’Epifania sarà scandito dalla consegna dei premi Nativity in the world, che vedranno insigniti il regista Edoardo De Angelis e le attrici Angela e Marianna Fontana, per il film Indivisibili; Giuseppe Gaeta e Laura Valentini, per l’impegno a favore del recupero e restauro di beni culturali, e, infine, Ivan Granatino, a cui andrà il riconoscimento istituito in memoria di Mario da Vinci. Novità della XXII edizione della manifestazione è Musica giovane, uno spazio che sarà, di anno in anno, dedicato a nuovi progetti musicali selezionati via web. A Viviana Novembre, cantante dalla sorprendente vocalità black, e alla band Mujeres Creando, un quintetto tutto al femminile, l’onore di inaugurare una sezione pensata per guardare al futuro della musica con gli occhi dei giovani. <> si è augurato Francesco Sorrentino. Rinnovando una tradizione che vede un artista contemporaneo firmare l’impianto scenografico, quest’anno il palco del teatro Mediterraneo sarà impreziosito da alcune opere del pittore svizzero Marco Grassi. L’appuntamento con la XXII edizione del Concerto dell’Epifania è fissato per mercoledì 4 gennaio 2016 alle ore 20.30 presso il teatro Mediterraneo di Napoli. Ingresso gratuito con invito fino ad esaurimento posti e fatte salve esigenze televisive. Per maggiori informazioni: 0815521597; www.oltreilchiostro.org; Oltre il Chiostro - Official Facebook Group




News del Auditorium

VIII Concorso Internazionale di Canto Lirico Ravello - “Citta' della Musica”

DANTE MARITI IN GIURIA AL PRESTIGIOSO Concorso Internazionale di Canto Lirico Ravello - “Citta' della Musica” Auditorium Oscar Niemeyer - Ravello 9-10-11 dicembre 2016 Si apre il sipario sull’ VIII Concorso Internazionale di Canto Lirico Ravello, Città della Musica. Folto, anche per questa edizione, il numero dei partecipanti provenienti da tutto il mondo. Settanta i giovani soprani, tenori, mezzosoprani, baritoni, contralti, bassi e controtenori provenienti da: Italia, Albania, Bulgaria, Grecia, Germania, Romania, Paesi Bassi, Serbia, Moldavia, Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone, Cina e Repubblica Democratica del Congo. L’Evento finanziato con Fondi Regionali nell’ambito del Programma Operativo Complementare (POC) 2014-2020 –Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura” si pone l’obiettivo di valorizzare il patrimonio, le tradizioni musicali e l’identità storica della città, promuovendo un Premio dedicato a Richard Wagner, genius loci e anima culturale del luogo, che, proprio in Villa Rufolo trovò gli spunti per la scenografia del secondo atto del Parsifal e le idee per migliorare la trama musicale del suo ultimo capolavoro. Inoltre l’obiettivo è quello che Ravello possa conservare il suo ruolo da protagonista nel panorama della cultura italiana, mantenendo il titolo di Città della Musica, anche nel periodo invernale quale naturale prosecuzione della proposta concertistica estiva del Ravello Festival. L’offerta musicale è arricchita, in questo modo, da una proposta che tende a valorizzare la tradizione operistica nata in Italia, famosa e amata in tutto il mondo e prossimamente Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La serata di domenica 11 dicembre, ore 20.00, presso l’Auditorium Oscar Niemeyer sarà un Gran Galà della Lirica dove i giovani Finalisti del Concorso si esibiranno alla presenza di grandi personalità internazionali del mondo del Teatro d'Opera, dal Direttore Artistico del Festival Pucciniano di Torre del Lago al Direttore del Teatro di San Carlo di Napoli, Dal Manager della Music Production Melos International al Direttore Artistico del Festival del 700 Napoletano Ciliegina sulla torta, in qualità di Presidente di Giuria e madrina d’onore, il celebre soprano Katia Ricciarelli che presenterà alla vasta platea di concorrenti il suo ultimo libro “Vi canto una storia”. Il Premio Speciale Richard Wagner, per sottolineare la dovuta risonanza al rapporto privilegiato tra Richard Wagner e Ravello, per l’edizione 2016 verrà assegnato alla prof.ssa Alessandra Haltoff Pugliese in qualità di Presidente dell'Associazione Richard Wagner di Venezia, Vice-Presidente del Richard Wagner Verband International e Responsabile Artistico del Internationale Gesangswettbewerb fuer Wagner Stimmen. Il Premio verrà consegnato dal Sindaco di Ravello Avv. Salvatore Di Martino Grande novità di questa edizione la presenza dell’Orchestra della Radio-Televisione di Kiev che accompagnerà i finalisti del Concorso nelle più celebri arie del repertorio operistico. Un omaggio a Wagner e al repertorio corale sinfonico dell’Opera Italiana verrà eseguito dal Coro Filarmonico Jubilate Deo diretto dal Maestro Giuseppe Polese. Immancabile il Brindisi della Traviata con relativo calice di prosecco offerto al pubblico in sala come augurio per le prossime festività natalizie. Sponsors dell’Evento oltre il Comune di Ravello e la Regione Campania: la Fondazione Ravello, il Centro Universitario di Studi Europei, Expoitaly, i Club del Rotary e dell’Hinner Wheel della Costiera Amalfitana, Miko Cataldo e Antonio Lombardi Investment. La serata verrà presentata dal noto giornalista televisivo Peppe Iannicelli, amico di sempre di Ravello e presenza insostituibile e inossidabile del Concorso. Una vera e propria Festa dell’Opera Lirica all’insegna del talento di giovani interpreti e della storia e della tradizione culturale del nostro grande Paese.




News del 30/11/2016

TOUR Charles Tolliver & Marco Di Gennaro quartet feat. Darrell Green

TOUR Charles Tolliver & Marco Di Gennaro quartet feat. Darrell Green

Charles Tolliver & Marco Di Gennaro quartet feat. Darrell Green TEATRO DI PARMA




Pagine 1 2 3 4 5